DIALOGHI SUL FUTURO. 24, 25, 26 LUGLIO 2019 | CONTATTI | PRESS | EDIZIONE 2018 | EDIZIONE 2017 |

Press

Comunicati e News dal Festival del Sarà
24
Giu

Governatori, giornalisti e imprenditori dialogano sul futuro. E a ottobre il Festiva atterra a Bologna.

Autonomia Regionale, Bellezza, Imprese & Brand, Made in Italy, Cibo, Turismo, Smart City.

3 giorni di riflessioni a voce alta con i Governatori delle Regioni italiane, alcuni dei protagonisti del giornalismo nazionale (Daniele Chieffi direttore Digital Factory AGi, Alessandro Taballione di SkyTg24, Giampaolo Colletti de Il Sole 24 Ore, Roberto Zariello di Tiscali) e grandi imprese e associazioni di categoria (Palazzo de’ Rossi, Tesla, Tesa/Caterpillar, Ciao – Il Pomodoro di Napoli, CNA, Aeroporto Marconi di Bologna) per comprendere la rotta sulla quale si sta dirigendo la società occidentale.

Il 25 luglio ospite d’onore Mauro Felicori, commissario straordinario della Fondazione Ravello e già direttore della Reggia di Caserta. 

Il Festival del Sarà, ideato da Antonello Barone e promosso dal Comune di Termoli e da Cesare Group, per il 2019 si concede un fantastico 3×2: per la terza edizione si raddoppiano gli appuntamenti. Oltre all’ormai consolidato evento estivo nella splendida cornice di Piazza Duomo a Termoli nelle sere del 24, 25 e 26 luglio, il Festival, infatti, atterra a Bologna con una due giorni autunnale, il 23 e 24 ottobre, nella prestigiosa sede del Borgo di Palazzo de’ Rossi a Sasso Marconi. Una formula vincente quella del Festival, basata sull’idea di far dialogare menti illuminate sul futuro che attende la società occidentale e che trova crescente consenso fuori regione da parte di importanti realtà territoriali, istituzionali e imprenditoriali.

A Termoli quest’estate con i governatori delle Regioni, con giornalisti, manager, imprenditori e rappresentanti di istituzioni locali e associazioni di categoria si dialogherà di futuro e in particolare di Autonomia Regionale, della Bellezza dell’Italia, dei casi di successo dei brand del Made in Italy, del modello sociale ed economico dell’Emilia-Romagna e di Bologna basato sulle imprese, il cibo, il turismo, una innovativa visione di smart-city.