TERMOLI DIALOGA SUL FUTURO. 24, 25, 26 LUGLIO 2018 | CONTATTI | EDIZIONE 2017 |

RIFLESSIONI A VOCE ALTA CON MENTI ILLUMINATE

Il Festival

A quanto futuro sta rinunciando l’Italia? Mentre il Paese invecchia e la popolazione si contrae, le forze politiche arrancano nella difficile ricerca di un nuovo equilibrio istituzionale. L’Italia sarà in grado di tenere il passo delle economie più dinamiche del mondo? E le forze della conservazione, che contrastano pervicacemente ogni forma di ammodernamento sociale, prenderanno il sopravvento? Mentre una nuova cortina di ferro cala sull’Europa divedendo in due il continente, da un lato gli Stati propensi all’apertura e dall’altro quelli fautori della chiusura, ovvero fra chi vuole una regolamentazione della globalizzazione e chi ne professa la negazione, sacche di resistenza imprenditoriale consentono al Made in Italy di conservare il suo valore nel mondo. E un’altra forma di resistenza, quella intellettuale, si sforza, spesso inascoltata, nell’analisi del presente per anticipare il futuro che attende le liberal-democrazie occidentali, sempre più fragili. Termoli torna ad essere per tre giorni il luogo dove si produce creazione di pensiero e costruzione di futuro per cercare di anticipare cosa ne sarà della nostra cultura. Riflessioni a voce alta con menti illuminate per comprendere la rotta sulla quale si sta dirigendo la società occidentale.

I Protagonisti

del Festival del Sarà