TERMOLI DIALOGA SUL FUTURO. 24, 25, 26 LUGLIO 2018 | CONTATTI | EDIZIONE 2017 |

Luca Cindolo

Specialista urologo

Luca Cindolo

Specialista urologo

Biografia

Nasce il 27 gennaio 1973 a Potenza. Nel 1991 consegue la Maturità classica. Iscritto alla Facoltà di medicina e chirurgia Dell’Università “Federico II” di Napoli frequenta il Dipartimento di Biologia e Patologia Molecolare e Cellulare “L. Califano” della medesima Università come Studente interno, affascinato dalla Oncologia Molecolare, sotto la guida del professor Carmelo Bruno Bruni e del Professor Lorenzo Chiariotti. Consegue la laurea nel luglio 1997 con tesi sperimentale “Galectins expression in human bladder carcinoma” con la votazione di 110/110 e lode.

Nel dicembre 1998 consegue l’abilitazione all’esercizio della professione medica si iscrive all’albo dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri.

Dal 1999 frequenta come volontario il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università degli studi di Napoli “Federico II”, dove stimola e propone vari progetti di ricerca sull’espressione delle citochine e del circuito dei geni HOX in campioni chirurgici umani di nefrectomia radicale e cistoprostatectomia radicale per tumore uroteliale. Da questa esperienza scaturiscono proficue collaborazioni e pubblicazioni, oggetto poi della tesi di specializzazione in Urologia nell’ottobre 2002 (Proff. V. Altieri e T. Lotti) su “Molecular cancerogenesis of the urothelium: the role of HOX genes” con votazione 70/70.

Dopo la specializzazione ha lavorato presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli come borsa di studio e poi presso l’Ospedale “G. Rummo” di Benevento (Sotto la Direzione del Dott. Luigi Salzano) dal 2005 al 2008 come Vincitore di Avviso Pubblico. Si trasferisce presso la UO di Urologia della ASL Abruzzo2 presso il PO “S.Pio da Pietrelcina” di Vasto dove presta servizio attualmente.
Dal 2014 ad oggi riveste il ruolo di responsabile UOS di Robotica Urologica presso il PO “SS Annunziata” di Chieti.

Sul piano formativo egli ha completato la Fellowship dell‘European Board of Urology (2005), completato il “Masterclass in Urolaparoscopy” (2007) e nel 2009 ha frequentato il “Masterclass della European School of Urology” a Salisburgo.

Sul piano lavorativo il dott. Cindolo è autonomo nella gran parte delle tecniche operatorie (open, laparoscopiche, robotiche, ed endourologiche) e diagnostiche (ecografia, biopsia, urodinamica, endoscopia) conoscendo indicazioni e strategie terapeutiche nelle diverse aree di patologia urologica.
Sul piano scientifico è coinvolto prevalentemente in urooncologia, avendo fondato il primo database multicentrico Europeo delle neoplasie renali ma i campi di suo interesse sonno ipiù svaritai (dalla tromboprofilassi, alle tecniche mininvasive per la gestione dellostruzione prostatica, ad aspetti più squisitamente fisiologici ed urodinamici).
È autore di più di 160 articoli peer reviewed.
Ha partecipato a più di 140 congressi nazionali e internazionali; come speaker ha preso parte ad almeno 55 meeting scientifici sui più disparati argomenti in urologia. Il suo h-index è pari a 42 (Gennaio 2018, fonte Google Scholar).
È un active member della of European Association of Urology, della Società Italiana di Urologia. Lavora come revisore attivo per European Urology, Urology, British Journal of Cancer, European Journal of Surgical Oncology, Surgical Oncology, Int Journal of Urology and Nephrology ed altre riviste.
È Associate Editor per BMC Urology.

Indietro

Gli interventi di Luca Cindolo